Pianoforte digitale da 88 tasti pesati: Guida alla scelta dei migliori con classifica

Per chi acquista un pianoforte, che sia la prima volta o meno, è spesso difficile decidersi sulla scelta del modello giusto. È anche comprensibile che, non trattandosi di cifre economiche, quando si parla dell’acquisto di uno strumento musicale si voglia essere certi di non finire in una “truffa”.

Vi invito in questo caso a diffidare delle marche meno note, a meno che non abbiate avuto una dritta da una persona fidata, e di concentrarvi sulle case produttrici che ogni anno fanno uscire in commercio nuovi modelli sempre più aggiornati e innovativi e di cui effettivamente si riesce ad avere una buona recensione.

Quando si acquista un pianoforte si deve basare la scelta su canoni oggettivi. Oggi vi introdurrò concetti semplici e veloci per potervi aiutare.

Caratteristiche da valutare nella scelta di un pianoforte digitale da 88 tasti pesati

1
Donner Professionale Pianoforte Digitale 88 Tasti Pesati con Supporto per Pianoforte e Pedale, Full...
  • 🎹 【PEDALI TRIPLI DEL SUPPORTO PER MOBILI】 Il pianoforte digitale DEP-20S con 88 tasti a martello semipesati simula il vero tocco di suonare il pianoforte. E c'è un supporto per mobili nel...
2
Yamaha P-145 Digital Piano - Pianoforte Digitale leggero e portatile, con Tastiera Graded Hammer...
  • La bellezza incontra la semplicità: pratico ed elegante, il pianoforte digitale P-145 per principianti colpisce per il suo suono di qualità ed è facile da trasportare grazie al suo design compatto
3
Alesis Recital Pro - Pianoforte Digitale 88 Tasti Pesati / Pianola con Casse Integrate da 20 W,...
  • Un pianoforte digitale creato su misura per te: 88 tasti con azzione martello di dimensioni standard con risposta al tocco regolabile in base al proprio stile di esecuzione preferito
4
Kmise Pieghevole pianoforte digitale 88 tasti pesati tastiera musicale,tastiera 88 tasti,...
  • 🎹La tastiera del pianoforte pieghevole Kmise pesa 9 libbre, leggera e portatile. Batteria integrata ad alta capacità, può essere riprodotta senza collegarla, adatta per il trasporto in viaggio e...
5
TERENCE Pieghevole Pianoforte Digitale 88 Tasti semi-pesati con batteria da 1750 mAh Bluetooth e...
  • Design pieghevole portatile: Piano pieghevole pesa solo 4,5kg e misura 63,5x21,5x12cm quando piegato, leggero e salvaspazio. La fibbia di collegamento è stata ampliata e la porta di progettazione è...
6
Pianoforte digitale 88 tasti pesati con supporto, 3 pedali e accessori
  • Una confezione perfetta che include un paio di cuffie per esercitarsi in tutta tranquillità e uno sgabello per pianoforte con un contenitore per i libri di testo
Offerta7
Casio CDP-S110BK Pianoforte digitale con 88 tasti pesati, nero
  • Nuovo tono di pianoforte migliorato con decadimento esteso

Premetto che la scelta diventa ardua nel momento in cui le caratteristiche da valutare sono molteplici: la qualità del suono, il tocco sulla tastiera (più dura o più leggera), la dimensione del prodotto (con coda o senza) e, per ultimo ma non banale, gli accessori per poter accompagnare il nostro strumento (cuffie, piedistallo, leggìo).

Nel momento in cui siete convinti di voler acquistare un determinato prodotto, vi consiglio di prendere anche gli accessori abbinati, verificandone l’effettiva esistenza, così da evitare problemi di incompatibilità o di fine stock.

Penso che una parte fondamentale nell’acquisto di un pianoforte consista nell’assicurarsi che i tasti siano pesati o almeno semi pesati poichè ciò permette una modulazione differente del suono durante l’esecuzione di un brano e conferisce colore e carattere al nostro suono.

Si deve stare attenti quando si acquista online su siti non ufficiali di brand famosi dato che spesso capita che non venga specificato se i tasti siano pesati oppure se il pianoforte digitale possa essere usato senza cuffie.

Un’altra valutazione importante è quella riguardante il numero dei tasti. A mio parare si dovrebbe ricercare una tastiera da 88 per permettersi di avere un riferimento totale sulle note e non finire a destabilizzarsi sulla localizzazione di esse nel momento in cui un giorno si suonerà uno strumento completo.

Questo consiglio vale anche per i più piccoli che si dovrebbero abituare fin da subito ad uno strumento ben definito nella sua interezza per avere un riferimento corretto sulla tastiera. Raccomando soprattutto di non abituare i bambini a tasti più piccoli del normale perché in seguito sarebbe difficoltoso per le loro dita acquistare la mobilità giusta.

  • I vantaggi del digitale rispetto all’acustico

Il pianoforte digitale è uno strumento che cerca di imitare le caratteristiche del pianoforte acustico tradizionale, in particolare si vuole raggiungere un suono di piano curato, un’estensione di 88 tasti e una meccanica con il tasto pesato con un sistema di martelletti incorporati.

Se scegliamo un pianoforte digitale possiamo godere di molti vantaggi. Ad esempio, la tastiera è generalmente più morbida rispetto all’acustico data la mancanza del meccanismo di leve, il prezzo è contenuto, vi è la possibilità di suonare in cuffia o a volumi più bassi, il trasporto è più agevole e vi è possibilità di connessione al computer e ai dispositivi mobili.

Altro punto da considerare a favore del digitale è l’assenza di manutenzione (accordatura) che generalmente per un acustico costa dai 100 ai 300 euro ogni anno.

  • Gli svantaggi del digitale

Penso che gli svantaggi del digitale siano ben pochi, tuttavia, se vogliamo guardare il pelo nell’uovo, possiamo pensare alla svalorizzazione del pianoforte nel tempo. Infatti, quando acquistiamo un digitale dobbiamo mettere in conto che, nel momento della rivendita, avremo un prezzo che cala drasticamente nel tempo e ci potrà accompagnare “solo” per una decina di anni.

Al contrario, gli anni di un pianoforte acustico vanno pari passo con l’età dell’uomo: un piano acustico, con una buona manutenzione, può arrivare anche a 30 anni, o più, in buone condizioni ed essere rivenduto a prezzi ancora simili a quelli d’acquisto. Ma ne vale la pena?

Il mercato, in ogni caso, va verso il digitale. Secondo le statistiche 9 persone su 10 acquistano un digitale piuttosto che un acustico per tutti i motivi elencati precedentemente.

Classifica top4 dei migliori pianoforti digitali da 88 tasti pesati

pianoforte digitale da 88 tasti pesati migliore

Di seguito vi propongo una Top 4 di quelli che ritengo siano i migliori pianoforti digitali da 88 tasti pesati in circolazione, quasi tutti acquistabili anche tramite Amazon, valutati soprattutto, ma non solo, per il buon rapporto qualità-prezzo.

  • Roland FP-30X – Miglior pianoforte digitale da 88 tasti pesati

Offerta
Roland Piano Digitale FP-30X, il Piano Portatile Diffuso — Migliorato (Nero)
  • Quando la qualità conta, ma anche il budget è un fattore importante, FP-30X è la scelta perfetta nella serie Roland FP-X. Bilanciando convenienza e prestazioni superiori, questo pianoforte...

Con questo prodotto abbiamo prestazioni ottime e un prezzo davvero basso rispetto alla qualità.

Il suono di questo Roland è rotondeggiante e potente grazie ai diffusori interni e presenta diverse voci d’accompagnamento. Si possono sovrapporre anche i suoni.
La tastiera è ben pesata.

La meccanica a martelletto consente di avere un’esperienza assolutamente comparabile all’esecuzione di un brano su un pianoforte acustico di alta qualità.

Se si usa il sistema di diffusori stereo dell’FP30X si ottiene un carattere sorprendente durante l’esecuzione ottenendo ulteriore enfasi. Come nel Roland FP-10, che vi introdurrò tra poco, troviamo la possibilità di utilizzare il generatore sonoro Roland SuperNATURAL Piano e una polifonia incredibilmente elevata.

È molto leggero, compatto e facile da trasportare, infatti pesa solo circa 15 kg.

Troviamo un’entrata USB, una porta quadrata USB da computer, che gestisce il collegamento del MIDI per gestire file in formato audio, e un’uscita audio. Grazie alla connettività Bluetooth questo pianoforte si può utilizzare per fare lezioni e per migliorare l’apprendimento con possibilità di suonare sopra la musica riprodotta.

Al suo interno abbiamo ben 30 brani registrati.

  • Classic Cantabile DP-50 WM

Classic Cantabile DP-50 WM Pianoforte Digitale Bianco Opaco Lampada Set
  • 88 tasti con azione a martello, tastiera pesata con touch response, polifonia max. 32, 14 voci, metronomo, funzione layer, funzione split

La tastiera risulta essere molto sensibile al tocco e il suono simula chiaramente quello del pianoforte acustico. È possibile regolare la sensibilità del tasto attraverso l’impostazione Touch Response, che permette anche ad un tocco pesante di risultare più leggero.

Ha 32 note di polifonia, 13 effetti, 3 pedali e metronomo integrato.
Per riempire maggiormente il suono si può utilizzare la funzione Layer che consente di sovrapporre due voci e combinarle tra loro.

Novità per i più esperti è la possibilità di divedere la tastiera in due metà indipendenti grazie alla modalità Twin Piano, molto utile se decidessimo di suonare con qualcun altro in un duo o se dovessimo insegnare ad uno studente.

Attraverso la funzione Tune invece, si può adattare il pianoforte ad un altro strumento per poterli far suonare insieme.
Vi è un’entrata che permette di collegare il nostro piano al pc, per riuscire ad utilizzare programmi sequencer, e due jack cuffie.

  • ROLAND FP-10 Digital Piano

Roland FP-10 Piano Digitale, Piano Digitale a 88 tasti, Portatile, Ideale per la casa e l'esercizio,...
  • Ecco FP-10, il modello alla base della famosa Serie FP di Roland, che ha definito il modo in cui il piano digitale dovrebbe suonare e rispondere.

È un pianoforte digitale da studio, senza nessun display e pochi tasti ma funzionante con l’app di Roland, Piano partner 2, che è tutta da esplorare. I suoni sono ottenuti con una tecnologia che si chiama SuperNATURAL Piano la quale integra il campionamento tradizionale alla sintesi sonora per ottenere un suono più realistico. La pesatura è progressiva come nel pianoforte acustico.

Il suo punto di forza infatti è la ricreazione del suono tipico del pianoforte acustico.
Ha un’uscita cuffie e un ingresso per il pedale.

È un ottimo strumento consigliato per chi vuole iniziare.

  • Casio CDP-S110

Offerta
Casio CDP-S110BK Pianoforte digitale con 88 tasti pesati, nero
  • Nuovo tono di pianoforte migliorato con decadimento esteso

Questo è il modello base della linea CDP, uno dei pianoforti più compatti presenti sul mercato, ideale se si ha poco spazio dove metterlo o se ci si deve spostare frequentemente. È esteticamente identico al CDP-S100, ma abbiamo delle migliorie notevoli: sulla tastiera nella dinamica del tasto e sul volume nell’acustica del suono, dove si sentono note più allungate.

L’escursione dinamica è significativa e rende molto più colorati i nostri brani e le nostre interpretazioni.
Casio ha curato la meccanica della tastiera: il tasto è pesato grazie ad un sistema a martelletti che unito alla finitura in avorio restituisce una sensazione molto realistica.

Troviamo tanto grip sui tasti, più duri rispetto ad altri modelli (come quello della Yamaha di cui vi ho già parlato).

Lo strumento ha tutto l’essenziale per approcciarsi agli studi: 10 timbri, un metronomo programmabile, un’uscita cuffia, un ingresso per il pedale, un attacco jack per fonti di audio esterne e una porta USB.

Si possono creare suoni più sofisticati sovrapponendo due timbri tra loro grazie alla funzione Layer.
Si può usare anche con le pile, senza alimentazione elettrica.

Da circa un anno è uscita la nuova app Casio Music Space che permette, oltre a controllare le funzioni di CDP con cellulare o tablet, ci si può cimentare nell’apprendimento di nuove impostazioni che servono per migliorare la tecnica.

Lascia un commento